Archivi tag: hare krisna

Hare krisna are ar

Cavalli pazzi sciolgono la mia mente in un tesoro brillante come gli occhi di un coccodrillo che ama follemente una trota prima di doverla mangiare. Per dover ballare con scarpe da ballerina l’ultimo tango a Parigi e ricordarsi di quando era piccolo e apriva i regali di Natale davanti alle lucertole e agli squali. Musica maestro. Accogliamo l’ultimo dell’anno in una coscienza becera che illumina l’ultimo libro della giungla senza risate che possano evitargli l’ultimo Cristo.
Coleotteri simpatici impestano la mia mente e le danno la droga che abbisogna, la droga dell’amore ke94uvg. Esco e mi butto dal cancello e mi si apre una strada dorata con qualche schizzo di merda e vedo un toro che mi aspetta per compiere il perrcorso e attraversare la valle mentre Virgilio lo sfida a duello. Entriamo nella Messa eterna dove i dannati stanno cantando in coro la loro stessa condanna.
Eschilo, Eschilo Senofonte che riempi di versi la tragedia del Moro di Venezia e ruggisci avventatamente dentro ai barili di petrolio. La luce colpisce i miei occhi che brillano come quelli di un coccodrillo che ama i trans. Li ama cosi’ follemente che li preferisce alle donne.
Le lacrime che scendono fanno brillare i miei occhi di donna misteriosa e sensuale che un folle fascino animale trascina nei meandri della caccia al maiale. L’essere penetrata dalla verga dorata del mio dio mi lascia contenta di vivere una vita da adolescente mattutina.
hare krisna hare hare
Hare krisna hare hare, hare krisna murti che ci vuoi tutti bene, che ci vuoi tutti felici e noi camminiamo e balliamo e cantiamo cantando hare krisna hare hare, e dagli anni ’70 che ti mandiamo a fare in culo, ma tu sei sempre nella bhocca di qualcuno,, magari anche nell’intestino. Di una canaglia senza rispetto, pacifico e sereno, come una foglia di marjia.
Cani pazzi che ridono. Cani elettrici che si baciano. Cagne rognose che si fanno montare come la panna.